13-14 | MARZO | 2018 | MCE2018 | MOBILITY CONFERENCE EXHIBITIONMCE2018

NEWS

La mobilità urbana e la gestione dei flussi: Quisque rende smart le nostre città, passando per MCE4X4

La mobilità urbana e la gestione dei flussi: Quisque rende smart le nostre città, passando per MCE4X4

Smart cities e mobilità: Quisque punta ad un mondo sempre più accessibile. Questa è la filosofia di Quisque, una delle startup finaliste di MCE4X4 2017 che in questo anno ha visto sviluppare il proprio prodotto e il proprio mercato proprio grazie a partnership di alto livello. Abbiamo incontrato Alex Pallotti di Quisque della crescita del loro settore e della loro azienda, delle opportunità che hanno incontrato a MCE4X4 e di come le startup abbiano anche una missione “educativa”.

 

1) Ciao Alex, cosa fa Quisque e qual è il vostro “perché”?

Quisque si occupa di innovazione nel mondo della mobilità. Attraverso una piattaforma SDK e un hardware proprietario, il Q-box, siamo in grado di connettere tutti i gate della filiera, dai tornelli della metropolitana, alle sbarre dei parcheggi, passando per le colonnine elettriche per la ricarica auto, car sharing, bike sharing, taxi, etc.

Perché? Perché il mondo della mobilità negli ultimi ha subito grandi cambiamenti, e ancor di più nei prossimi sarà terreno di sperimentazione da parte dei produttori e cambio di modalità di fruizione da parte degli utenti. Questo mondo, però, presenta ancora delle zone grigie dovute alla mancata digitalizzazione e alla frammentazione dei sistemi di gestione; ottimi motivi per Quisque per creare uno standard condiviso che favorisca il passaggio verso una mobilità sempre più interconnessa e intermodale.

 

2) L'anno scorso Quisque era tra i 16 finalisti di MCE 4x4. Cos'è successo durante quest’anno? Su cosa vi siete concentrati?

Abbiamo lavorato molto nello sviluppo della piattaforma che è composta da diversi componenti e abbiamo avuto la fortuna di lavorare con player di primissimo livello. Inoltre siamo stati scelti da Daimler Mercedes come partner tecnologico per il progetto ReadyToPark, dedicato ai possessori di Smart, e questo ci rende molto orgogliosi del lavoro che abbiamo svolto finora.


3) Operate ormai da alcuni anni nel mondo dell'innovazione della mobilità, sulla base di quello che vedete tutti i giorni quali saranno i trend di questo 2018 rispetto al vostro settore? In che direzione andrà la mobilità nei prossimi anni secondo voi?

Certamente ci sarà un consolidamento di tutto il mondo della sharing mobility: i prossimi passi saranno quelli di centralizzare e condividere gli accessi per garantire agli utenti una maggiore facilità di accesso. Altro importante aspetto che speriamo venga consolidato quanto prima, è la trasformazione della mobilità in un Servizio. Il tutto con un approccio sempre più digitale.


4) Anche quest'anno riparte MCE 4x4, evento di punta di Assolombarda riguardante il settore della mobilità, voi che avete partecipato l'anno scorso cosa avete portato a casa da questo evento? E' stato utile?

Riteniamo sia molto utile sotto diversi aspetti, il primo è banalmente testare il pitch e la tenuta della proposta. La ripetizione ossessiva per 50 volte della tua presentazione per 90 secondi è un’esperienza enorme, quasi catartica.

Avere una platea competente ti permette di ricevere i giusti feedback, anche per aggiustare il tiro e comprendere al meglio le esigenze degli operatori, e di conseguenza del mercato. 

 

5) Date un consiglio alle startup che parteciperanno a MCE e ad eventi simili a questo: qual è l'approccio giusto? Quali azioni è utile intraprendere per massimizzare la presenza a queste manifestazioni? Come facilitare l'incontro tra startup e aziende storiche strutturare?

Consigli è sempre difficile darne, rimanete voi stessi, date tutto e raccogliete il più possibile dai feedback degli operatori, saranno oro per pianificare il vostro sviluppo. Mettete in primo piano il progetto e la visione, risparmiando soldi in demo, plastici, visori, droni….

Cercare sempre di creare empatia con l’interlocutore, colpendo la sua curiosità in modo che in futuro possa facilmente ricordarsi di voi.

Di occasioni di incontro ce ne sono molte e di qualità come MCE 4x4, il problema sta nel cambiare il mindset delle aziende corporate che il più delle volte sono attratte dal mondo startup, ma tendono ad approcciarvisi con un metodo da old-economy. 

In questo siamo ancora indietro come sistema ma come startup possiamo (e dobbiamo) aiutare il mondo a comprendere la nostra innovazione al fine di accelerare l’adozione delle nuove tecnologie da parte di tutta la collettività.

 

CANDIDA LA TUA STARTUP QUI: http://www.mobilityconference.it/Iscrizione-Call.html

SHARE share on facebook share on twitter